Il binario unico, la morte e le omissioni…


  • Tutti noi abbiamo ancora in testa le immagini del disastro ferroviario avvenuto in Puglia. Anche se si cerca di non pensarci la nostra mente ci riporta sempre lì. Tanta commozione misto a un senso di smarrimento accompagna le nostre giornate. Tutti si sono prodigati ad esternare il loro Cordoglio data la gravità del fatto anche i nostri governanti. Nessuno però Vi ha detto la verità! Di chi è la responsabilità di questi 27 morti? Questi sono i morti che il nostro paese crea ma non riconosce.Si fa di tutto per nascondere la verità.Chi però conosce un po’ il nostro Meridione ha già afferrato il nocciolo della questione. Io parlo con molte persone da tutto il mondo e viaggio parecchio per cui ne parlo con dati di fatto. Purtroppo il nostro Meridione da Roma in giù si trova in uno stato di abbandono totale. Questo degrado si è accentuato profondamente in questi ultimi anni di crisi con tutti i tagli fatti dai vari Monti, Letta e Renzi. Loro non sono gli unici responsabili in quanto dall’Unità d’Italia in poi nessuno è riuscito a risollevare un Sud ripiegato su se stesso a perseguimento del suo nefasto destino. La verità assoluta è che il potere quello vero ha tutto l’interesse a tenere il Mezzogiorno in perenne sottosviluppo. Lo scopo è quello di poter avere un bacino sempre pronto di persone disoccupate, sottosviluppati e magari ignoranti su cui contare a prezzi bassi. Tutte le nostre industrie a partire dalla Fiat si sono arricchite negli anni con questo metodo. Pensare che metà Italia sia a binario unico rende l’idea di quanto in tutte le regioni del Sud si viva nel degrado. Questo degrado negli non è migliorato anzi negli ultimi anni di crisi è tutto peggiorato. In tutti questi anni si sono buttati Miliardi senza risultati concreti. Chi ha amministrato e governato si porta dietro questa colpa. Nessuno può esimersi dal dire o pensare che questi sono gli ultimi morti dovuti a tali scontri di treni. Tutto questo perché molte fette di territorio purtroppo continuano a viaggiare con binario unico. Occorrerebbe avere persone che si occupano del territorio con visione lungimirante. Investimenti mirati a migliorare i servizi e i collegamenti. Questo dovrebbe essere solo l’inizio che passo dopo passo dovrebbe portare un vero sviluppo sostenibile. Se tutto questo non dovrebbe essere fatto sarebbe un’ulteriore conferma della volontà di tenere il Sud schiavo degli appetiti del Nord.

Start a Conversation