Caso Guidi, le intercettazioni: “Federica voleva l’aereo di Stato ma ce l’ ha Renzi per le vacanze…”.

image
http://www.cartomanziagratissempre.it

Il rapporto tra l’ex ministro Federica Guidi e il premier Matteo Renzi non è mai decollato. Anzi è sempre rimasto

a terra come lo stessa Guidi che ha rinunciato ad un volo di Stato per impegni di governo “perché l’aereo serviva a Renzi per le vacanze”. dalle intercettazioni sul caso Tempa Rossa emergono nuovi retroscena sul rapporto tra l’ex titolare del dicatsero dello Sviluppo Economico e il premier. Come racconta il Tempo, nelle intercettazioni di gennaio 2015 Gianluca Gemelli, compagno della Guidi, parla al telefono con Nicola Colicchi, consulente della Camera di Commercio di Roma.Le parole sono durissime: “Federica è incazzata come una iena”. I motivi sono due. Il primo riguarda proprio l’uso del volo di Stato. La Guidi dovrà partecipare a una missione in Arabia Saudita e in Qatar,ma non ha la disponibilità dell’aereo di Stato poiché Renzi lo avrebbe usato per andarci in vacanza. Il secondo motivo invece riguarda il trattamento ricevuto dalla Guidi “costretta a fara da segretaria a Guerra”, consulente del premier. Gemelli l’8 gennaio del 2015 è al telefono con Colicchi: “Deve andare in Arabia Saudita a fine mese perché l’hanno reinvitata tutti i tizi, eccetera, poi deve andare a Doha, aereo di Stato confermato, eccetera. Glielo tolgono per il casino che ha avuto Renzi, dice (la Guidi ndr.): “va bene, io cancello la visita”, perché dovrebbe arrivare alle 3 di notte per poi alzarsi alle 7 e fare il convegno e finire alla sera, prende un aereo alle 2, mi pare che mi ha detto, riarrivare là all’indomani… cioè cose fuori dal mondo. Dice: “io mi sto stancando”, dico “ma tu una volta ogni tanto si vede che devi puntare i piedi… l’aereo di Stato se quello se ne va in vacanza e lo sputtanano… tu per una cosa sacrosanta lo devi avere, punto”. Poi Gemelli, sempre nelle intercettazioni riportate dal Tempo, precisa i motivi della furia della Guidi: “C’è Federica che è incazzata come una iena… anche per ragioni serie… infatti le ho detto “senti, là punta i piedi e fallo,perché altrimenti va a finire che fai la figura della ellegrina” . Guerra che le manda i messaggini per essere aggiornato di… “mitratta tipoche fossi una segretaria… e allora sai che c’è di nuovo che io me ne vado da Renzi, che fra parentesi non lo sento dal 24,se lui si aspetta che io faccio le relazioni a Guerra per… che poi gliele fa a lui, si attaccano al ca..o…siccome-dice – non mi piace neanche l’atteggiamento di Guerra, io andrò da Renzi e gli dico: non mi piace questa situazione, se tu hai da mettere questo come mio commissario, sai che fai… mettilo direttamente al posto mio senza commissario e io ti saluto”. Nel prosieguo della telefonata, Gemelli definisce Guerra “una testa di c..o di proporzioni bibliche”. Insomma è chiaro che tra Guidi e Renzi ormai era guerra aperta.

Lascia un commento