COME MAI IL PREMIER RENZI SCENDE MENTRE LO SPREAD AUMENTA?!??

image
http://www.cartomanziagratissempre.it

Lo spread torna a fare paura: investitori in fuga verso i Bund.
Spread in aumentoLa crisi economica non è ancora passata. Il sistema Italia è ancora in balia della finanza. E gli slogan di Matteo Renzi non servono a far invertire la rotta a un mercato impazzito. La settimana decisiva per il futuro del sistema bancario italiano si apre con il differenziale tra i Btp e i Bund tedeschi che balza ai massimi dallo scorso luglio. Lo spread è arrivato a toccare i 140 punti base aggiornando i massimi da fine agosto già toccati venerdì. Il rendimento del Btp a dieci anni sale così a 1,66% da 1,55% di venerdì.L’incertezza torna a farsi sentire in Europa e le vendite si abbattono sui listini che avevano tentato in apertura un timido rialzo. Per la prima volta dall’ottobre 2014 l’indice paneuropeo Stoxx Europe (-2,49%) è così arrivato a scendere sotto quota 320 punti. In una giornata priva di dati macroeconomici rilevanti e con i mercati cinesi chiusi per il nuovo anno lunare, gli investitori mantengono l’atteggiamento negativo e nervoso che aveva caratterizzato la seduta di Wall Street di venerdì scorso. A mantenere la tensione elevata contribuiscono il rafforzamento dell’euro, che penalizza gli esportatori, e la volatilità del mercato delle materie prime, con il prezzo del petrolio che rimane in altalena. Piazza Affari sprofonda sotto la soglia dei 17mila toccando i minimi dall’agosto del 2013.I continui ribassi sulle principali Borse del Vecchio Continente stanno dirottando gli investitori verso i Bund con il tasso del decennale tedesco in discesa di 5 punti base, allo 0,25%, ai minimi da aprile. Il divario tra Bonos e Bund è a 148 punti base ma a soffrire di più sono i titoli del Portogallo con il tasso balzato di 14 punti base al 3,27%, il livello più alto da giugno. Le vendite sui titoli di Stato fanno pensare che i mercati comincino a prezzare un generale rallentamento dell’economia globale.

www.cartomanziagratissempre.it

Start a Conversation