https://www.cartomanziagratissempre.it/

Comizio di Berlusconi in Calabria, frase sessista sulla candidata Jole Santelli

——–CLICCATE QUI PER AVERE CARTOMANZIA GRATIS——–









Comizio di Berlusconi in Calabria, frase sessista sulla candidata Jole Santelli.

L’uscita del leader di Forza Italia durante la campagna elettorale: “In 26 anni non me l’ha mai data”. Il Pd: “L’ennesima donna trattata in maniera indecente”.

Una nuova frase sessista di Silvio Berlusconi in Calabria scatena molte reazioni politiche.

“Conosco Jole Santelli da 26 anni e non me l’ha mai data”. Così, a Tropea, il Cavaliere ha aperto il comizio a sostegno della candidata del centrodestra alla Regione Calabria. “Lei è in grado di risolvere i vostri problemi”, ha aggiunto.

“Le parole di Berlusconi nei confronti di Jole Santelli sono squallide e offensive. Sono l’ennesima dimostrazione dell’atteggiamento machista che ha sempre mostrato Berlusconi nei confronti delle donne, con un malinteso senso dell’orgoglio maschile spacciandolo per complice simpatia. La candidata in Calabria dovrebbe essere la prima ad indignarsi a nome di tutte le donne per queste parole sessiste e volgari. Noi mostriamo tutta la solidarietà nei suoi confronti, l’ennesima donna trattata in modo indecente”. Così Camilla Sgambato, componente della segreteria Pd.

“Silvio Berlusconi è arrivato in Calabria per mortificare la dignità delle donne. La Santelli, invece di scoppiare a ridere, avrebbe dovuto abbandonare il palco”. Lo dichiara il commissario del Partito democratico della Calabria, Stefano Graziano. “Berlusconi viene qui con il suo jet privato a mortificare i calabresi e soprattutto le donne con battute volgari”, ha dichiarato il candidato alla presidenza della Regione Pippo Callipo. “Dopo vent’anni al governo in cui avrebbe potuto fare molto per la Calabria ora viene a promettere che ci salverà e i calabresi ancora gli credono? Mi fa rabbia pensare che ci sia qualcuno in Calabria che ancora può avere fiducia nelle promesse di Berlusconi. Ma per vent’anni dov’è stato? Cos’ha fatto per la Calabria?”

“Le frasi pronunciate da Berlusconi sono inaccettabili, frasi sessiste e disgustose come queste non possono essere la normalità e a maggior ragione non possono essere accettate se pronunciate da un esponente politico. Purtroppo Berlusconi ci ha abituato a questo ed altro, ma è ora che la smetta di sminuire la donna ogni giorno. Peraltro lo fa durante un comizio in cui prende ancora una volta in giro i cittadini calabresi che sono stati governati dal centrodestra per anni, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti…”. scrive su facebook Carla Ruocco, deputata M5S.

“Se io dovessi citofonare a qualcuno, sceglierei di farlo con una bella ragazza per invitarla a cenare con me”. ha detto invece Silvio Berlusconi rispondendo a Tropea ad una domanda dei giornalisti su quanto ha fatto Matteo Salvini a Bologna.

L’altro giorno, in Sardegna, Berlusconi aveva detto a margine di un’iniziativa elettorale: “Peccato avere 82 anni, eh. Però mi sento ancora tonico, forte. Prima ne facevo sei per notte, adesso alla terza mi addormento. Fate girare la voce”.

Nel 2018 alla fine di un comizio elettorale ad Aosta, durante il momento degli omaggi, tra il quadro realizzato da un’artista valdostana e un cavallino di ceramica, Berlusconi, sul palco, aveva detto: “Posso scegliere io? Preferisco lei”, riferendosi a una giovane ragazza che gli stava porgendo i due oggetti. Sul palco c’era il coordinatore regionale di Forza Italia Massimo Lattanzi, che disse: “È mia figlia”.

——–CLICCATE QUI PER AVERE CARTOMANZIA GRATIS——–









——–FONTE IL REPUBLICA.IT——–