https://www.cartomanziagratissempre.it/

GOOGLE PER Roberto Gómez Bolaños

——–CLICCATE QUI PER AVERE IL VOSTRO CONSULTO COMPLETO APPROFONDITO E PROFESSIONALE DI CARTOMANZIA GRATIS——–








pixel GOOGLE PER Roberto Gómez Bolaños

Chi era Roberto Gómez Bolaños, il protagonista del Doodle di Google di oggi. Conosciuto come «Chespirito», l’attore e sceneggiatore messicano era diventato famoso in Italia con le serie Tv trasmesse da Antennatre e Rete A.

Attore, scrittore, sceneggiatore, compositore, grande protagonista della cultura pop latinoamericana del secondo Novecento: il 21 febbraio 1929, esattamente 91 anni fa, nasceva a Città del Messico Roberto Gómez Bolaños, meglio noto come «Chespirito». È a lui che Google ha dedicato oggi un Doodle personalizzato, anche in Italia. Realizzato da Helene Leroux, il disegno lo ritrae uscire dallo schermo di un televisore. Un preciso riferimento al mezzo che gli fece guadagnare non solo successo e popolarità, ma anche il prestigioso soprannome con cui viene comunemente ricordato. «Chespirito» (con l’accento sull’ultima «i»), infatti, non è altro che la traduzione spagnola di «piccolo Shakespeare», scritto come si pronuncia. Un tributo al suo talento, a quella innata capacità di inventare storie che hanno divertito almeno due generazioni.

Più piccolo di tre fratelli, Roberto era figlio di un pittore e di una segretaria. Amante del calcio e della boxe — entrambi sport praticati in gioventù —, provò a laurearsi in ingegneria meccanica, ma senza successo. Non era il suo ambito. Lasciata l’università, iniziò a lavorare come creativo pubblicitario, poi approdò alla sceneggiatura televisiva. La svolta arrivò nei primi anni Sessanta, quando firmò per «Telesistema Mexicano» due programmi di intrattenimento di grande successo: «Cómicos y canciones» e «El estudio de Pedro Vargas» . Debuttò poi come attore, ideando tra il 1970 e il 1971 i due personaggi che lo resero celebre a livello internazionale: «Chapulín Colorado» un buffo supereroe con antenne, mutandoni gialli e calzamaglia rossa armato di martello (che ha ispirato l’Uomo Ape dei Simpsons), e «El Chavo» , un bambino impacciato e credulone meglio noto in Italia come «Cecco della botte». Da qui si spiega perché Google abbia voluto estendere anche al nostro Paese la visualizzazione del Doodle. La serie televisiva che lo vedeva protagonista, infatti, è stata trasmessa in Italia negli anni Ottanta prima da Antennatre e poi da Rete A.

READ  Renzi: "La Sinistra dei No gode a perdere...".

Tra gli altri personaggi a cui Gómez Bolaños diede vita si ricordano «Chómpiras», il «Doctor Chapatín», «Vicente Chambón» e «Chaparrón Bonaparte» (tutti con nomi in «ch» perché « in Messico molti termini osceni iniziano così», rivelò). Apparve anche in diversi film da lui stesso scritti e interpretati, tra cui «El Chanfle» (1979) ed «El Chanfle 2» (1982). Ebbe due mogli e sei figli. Nel 2012 gli venne dedicata una serata-tributo all’Auditorio Nacional di Città del Messico che venne trasmessa in sedici Paesi, mentre nel 2013 ricevette il Premio Ondas Iberoamericano per «la carriera più importante in televisione». Ex fumatore, morì il 28 novembre 2014 a causa di complicazioni respiratorie. Ai funerali, celebrati in un gremitissimo stadio Azteca, molti parteciparono indossando i costumi dei suoi personaggi più amati.

——–CLICCATE QUI PER AVERE IL VOSTRO CONSULTO COMPLETO APPROFONDITO E PROFESSIONALE DI CARTOMANZIA GRATIS——–








pixel GOOGLE PER Roberto Gómez Bolaños
Call Now ButtonCONSULTO GRATIS

CHIAMA GRATIS

error: Content is protected !!
× Ciao