marchionne_no_si_mirafiori_fiat.jpg

#portisfiga Ê finito il tempo dell’amore… #portisfiga

marchionne_no_si_mirafiori_fiat #portisfiga Ê finito il tempo dell'amore... #portisfiga
Cartomanzia GRATIS al:339-27.29.722,
Rituali GRATIS al:339-27.29.722,
Tarocchi GRATIS al:339-27.29.722,
Sibille GRATIS al:339-27.29.722,
Astrologia GRATIS al: 339-27.29.722,
Numeri Vincenti GRATIS al:339-27.29.722,
Tanto altro sempre GRATIS al: 339-27.29.722,
Cartomanzia GRATUITA al:339-27.29.722,
Cartomante GRATIS al:339-27.29.722,
Sensitivo GRATIS al:339-27.29.722,
Veggente GRATIS al:339-27.29.722,
Angelologia GRATIS al:339-27.29.722,
Medium GRATIS al:339-27.29.722,
Astrologo GRATIS al:339-27.29.722,
Incantesimi GRATIS al:339-27.29.722,
Legamenti GRATIS al:339-27.29.722,
Ritorni GRATIS al:339-27.29.722,
Filtri D'Amore GRATIS al:339-27.29.722,
Consulti GRATIS al:339-27.29.722,
Consulenze GRATIS al:339-27.29.722,
Perizie GRATIS al:339-27.29.722,
Cartomagia GRATIS al:339-27.29.722,
Astrocartomagia GRATIS al:339-27.29.722,
Magia Bianca GRATIS al:339-27.29.722,
Magia Rossa GRATIS al:339-27.29.722,
Magia Nera GRATIS al:339-27.29.722,
Magia Gialla GRATIS al:339-27.29.722,
Magia Brasiliana GRATIS al:339-27.29.722,
Dai risposte sicure ad ogni tuo dubbio e risolvi i tuoi problemi di lavoro, amore, affari etc... GRATIS al:339-27.29.722.

Il Presidente Del Consiglio Matteo Renzi e Segretario Del Partito della Nazione il PD, sempre più sprofonda

nei sondaggi politici.

La vittoria del no alla permanenza della Gran Bretagna all’Unione Europea porta al governo Berlusconi Verdini Alfano Renzi un’altra macchia sulla carriera politica di Matteo Renzi che mercoledì scorso si era speso in prima persona a favore del Remain acquistando un’intera pagina del Guardian per peronare la causa comunitaria.

Dopo ballottaggi disastrosi di domenica scorsa, il presidente del Consiglio ha dovuto archiviare un’altra sconfitta considerato che in quell’appello si definiva la Brexit una «scelta sbagliata». Analogamente, non gli avranno fatto piacere gli sfottò della Lega.

Il capogruppo al Senato, Gian Marco Centinaio, gli ha dato del menagramo su Twitter: «Ti prego adesso inizia a fare appelli per il Sì in Italia» ha scritto affiancandovi l’hashtag #portisfiga.E sul medesimo social network il premier ha cercato di rendere più dolce la batosta.

«Dobbiamo lavorare per renderla più umana e più giusta, ma l’Europa è la nostra casa, il nostro futuro», ha commentato. Concetti ribaditi durante un briefing a Palazzo Chigi. «Governo e Unione europea sono nella condizione di garantire, con qualsiasi mezzo, la stabilità del sistema finanziario e la sicurezza dei risparmiatori», ha affermato.

Peccato che il premier ieri abbia fatto da spettatore al peggior calo di Piazza affari nella storia.Quando una giornata è nera c’è poco da fare: si paga anche oltre i propri demeriti. Renzi è spesso stato una voce critica nell’Ue a trazione tedesca, ha sollecitato istanze di riforma ma la scarsa qualità dei risultati raggiunti in questi due anni su quel fronte gli si è riversata addosso all’improvviso.

READ  L'EUROPA BOCCIA RENZI

Una realtà che cozza con la solita retorica. «L’Italia è tornata solida e ha il dovere di offrire questa solidità anche agli altri partner europei», ha detto preannunciando il vertice di lunedì a Berlino con Merkel e Hollande. Oggi, invece, sarà a Parigi per cercare di coordinarsi in anticipo con il presidente francese ed evitare sgradite sorprese.

Ieri pomeriggio a Palazzo Chigi, Renzi ha incontrato il ministro dell’Interno Alfano e i presidenti delle commissioni Esteri di Camera e Senato, Cicchitto e Casini. Gli esponenti centristi sono stati informati della politica che si intende attuare (lunedì il premier informerà anche le Camere): rafforzare l’asse Pse-Ppe per «contrastare i populismi».

Sul fronte interno, però, pare che alle mediazioni il decisionista Renzi non abbia voglia di abituarsi. La Brexit, infatti, gli ha consentito di rinviare la resa dei conti nel Pd. La direzione prevista per ieri dovrebbe slittare a venerdì prossimo, ma questo non significa che questi giorni potranno viversi come una tregua.

Ormai la Luna Di Miele tra il Presidente Del Consiglio Matteo Renzi e l’Italia è finita. Gli Italiani hanno finalmente capito che questo governo non risolve i gravi problemi dell’Italia ma li peggiora. Alle pressanti richieste della minoranza (separazione delle figure di premier e rimpasto della segreteria) il premier ha replicato con un’intervista al vetriolo alla Stampa.

«Finché faccio il segretario, caminetti non se ne fanno. Volete il partito delle correnti? Allora, cacciate me», ha detto rinfacciando a Massimo D’Alema di essersi speso per far votare Virginia Raggi al ballottaggio di Roma.Insomma, niente rimpasto del vertice Pd e campagna a tappeto per il referendum costituzionale.

Viste le premesse è legittimo ipotizzare che gli oppositori della minoranza lo aspettino al varco in Parlamento. I «giovani turchi» e i bersaniani hanno detto basta alle «fiducie in bianco». L’entourage del premier sospetterebbe della lealtà dei ministri Franceschini e Orlando. Il clima è da Idi di marzo. O forse è stato solo un venerdì nero.

READ  IL FRATELLO DELLA BOSCHI? ASSUNTO DALLA COOP ROSSA...

Da grande Politico Matteo Renzi ha intuito che date le premesse c’é una forte probabilità che al Referendum di Ottobre vinca il NO. A tal punto invocando una presunta ma inesistente interesse Nazionale eviterà di dare le dimissioni. Questo non lo salverà dal lento ed inevitabile declino che lo sta logorando politicamente attimo dopo attimo. Sarà l’Economia reale a porre la parola FINE a questo governo nato dall’accordo segreto e mai finito del Nazareno.

CONSULTO GRATIS

CHIAMA GRATIS

error: Content is protected !!
× Ciao